Strada delle Ossa + Transiberiana



Il progetto numero uno nasce con l'idea di:

1) Mostrare al mondo occidentale cosa sia davverro la Russia e soprattutto il FAR EAST, un territorio grnade quanto l'europa con meno di 2.000.000 di abitanti.


3)Dato che i Russi hanno scarsissima fiducia tra di loro e si temono moltissimo,  dimostrare agli stessi Russi che si possono fidarsi a vicenda, e ritenersi un popolo di gran cuore, se uno straniero senza sapere la lingua russa riesce a percorrere piu di 15.000km  in autoststop dormendo a casa della gente che nemmeno conosce incontrata per caso sulla strada o in internet.

4) Far luce sul misterioso stato-non stato della Transinistria, al confine tra Ucraina e Moldova, considerato il buco nero dell' Europa, uno stato cusicnetto da cui passa tutto il traffico illegale di droga e armi da Est a Ovest.

5) Dimostrare agli Occidentali che e' possibile ancora viaggiare in un modo originale sebbene l'alta tecnologizazzione della nostra era.


Il percorso Magadan- Costanza,  consiste nel percorrere l' unica strada che esiste e che unisce l'estremo Nord-est della Russia con la parte piu' meridionale lungo la famosa Transiberiana, per poi continuare lungo la stessa fino alla parte europea della russia, deviare verso sud-ovest attraverso l' Ucraina prima, e il Mar Nero poi , e arrivare cosi' in Romania, infrangendo il muro invisibile che separa due mondi diversamente civilizzati, per un totale di 15.000km, e 5 paesi da attraversare (Russia,Ucraina, Transinistria, Moldova, Romania).                                . 


La citta' fantasma di Khaninchan
Tipico local della regione di Magadan
I primi 5000km  costituiscono i piu' impervi e pericolosi di tutto il percorso, ma anche i piu' interessanti. Qui siamo fuori dalla civilizzazione piu' assoluta: un territtorio grande quanto l' Italia con soli 100.000 abitanti, con decine di citta spettrali, totalmente abbandonate,  coperto per 8 mesi all'anno da neve, dove la gente beve Vodka come se fosse acqua e ha un fucile sempre  a portata di mano per scacciare la noia d' inverni a 50 gradi sotto zero e 3 ore di luce per giorno.


L'Azzurro cerchera anche di arrivare nel villaggio di Oymiakon, tristemente famoso per detenere il record assoluto di temperatura piu' fredda registarta (-72) per un  insediamento umano.                    
L''itinerario si snoda per circa 15.000km attraverso 26 regioni della Russia, l'Ucraina, la Transinistria, la Moldova e la Romania. Esso puo essere divisibile in sette parti, cosi' in ordine cronologico distribuite:








1) Magadan-Yakutsk (2000km,  livello di difficolta' estremo)
2) Yakutsk-Chita (3000km, livello medio alto)
3) Chita'-Kransojarsk (3000km, livello medio)
4) Kransojarsk-Kyzyl-Novosibirsk(2000km,livello molto alto
5) Novosibirsk-Kazan (2000km, llivello medio facile)
6) Kazan-Tiraspol(2600km, livelllofacile)
7) Tiraspol-Costanza (400km, livello difficile)


Strada delle Ossa
Lunga circa 2000kmla strada dei Gulag, ( detta anche Strada delle Ossa o strada dell'Inferno) collega le città siberiane di Magadan, sul mare di Okhotsk,vicino alla Kamchatka e Jakutsk, capitale della Jacuzia. Il tetro soprannome deriva da alcune leggende che vorrebbero la strada lastricata con una mistura di terra, ghiaia e ossa umane dei prigionieri morti durante la sua costruzione. Secondo le stime piu'verosimili, dai ritrovamenti ossei hanno calcolato che per ogni metro di strada ci sarebbe stato un morto.
 Dopo il crollo dellÚnione Sovietica, la strada e'caduta in decadenza ed è stata percorsa per la prima volta da occidentali solo nel 1995. A distanza di 17 anni, al di la degli abitanti locali, l'itinerario integrale in autostop e' stato percorso da sole sette persone (tre polacchi, un romeno, un canadese, un francese, e un inglese)  mentre sola e unica realizzzazione in bicicletta e' a opera di un italiano:

 
Daniele Robino  http://www.danielerobino.it/pk40.html,
Dimitri Kieffer http://www.facebook.com/dimitri.kieffer1?ref=ts,
Roman Giger http://www.facebook.com/roman.giger.5 
(

Strada delle Ossa



Costruita durante la colonizzazione siberiana nell'epoca staliana da prigionieri dei gulag, la strada è al giorno d'oggi in pessime condizioni: la carenza di manutenzione derivante dal collasso del sistema sovietico, unita alle durissime condizioni climatiche (-70 in inverno  +30 d'estate) fanno sì che sia impossibile percorrerla con normali veicoli stradali.




Lungo quel che ne e' rimasto della Strada delle Ossa


Secondo quanto scritto da  Wikipedia, un viaggio indipendente attraverso la Strada delle Ossa e': " una seria avventura con una reale possibilita'di morte. L' area e' essenzialmente senza legge, priva di qualsiasi giurisdizione, sotto sviluppata, scarsamente popolata ( meno di 1 ab./km² ) e incredibilmente remota. Ogni anno molte persone muiono per affogamento, congelamento, incidenti automobilistici, fame, disidratazione, encefalite da zecche, alcolismo, incendi, crimini legati al forte tasso alcolico, animali selvaggi come orsi e lupi.  Il Russo e' la unica lingua parlata. Il cibo puo essere reperibile all'incirca ogni 250km 



presso le stazioni di rifornimento http://wikitravel.org/en/Kolyma_Highway).

3000km di fango


Strada delle Ossa



.La seconda parte del viaggio, Yakutsk-Chita, consiste nei 3000km che separano Yakutsk e Chita lungo la M55 e M56. Sebbene il numero di abitanti per km crolla drasticamente a 0,31 ab./km² , e viene considerata una delle regioni con il piu' alto tasso di deliquenza e di alcolismo, man mano che si va verso la Cina a Sud, la strada diventa "piu' umana" e carrozzabile con buone possibilita'di trovare un passaggio da qualcuno. Le difficolta' in tutti i modi sono innumerevoli e il rischio maggiore deriva dalle popolazioni contadine lungo la strada

Autostrada verso Chita


Lago Baikal



La terza parte del viaggio, Chita'-Kransojarsk, riguarda 3000km intorno alla zona del famoso lago Baikal. Qui si puo' iniziare finalmente a parlare di strade vere e proprie, sebbene ancora non siano asfaltate. 

Autostrada verso Irkutsk








L'ambiente e' straordinariamente bello e selvaggio al tempo stesso, tuttavia non mancano citta' di oltre un milione di abitanti e zone turistiche come quella intorno al misterioso lago Baikal.









Lago Baikal




Altaj

La quarta parte del viaggio, Krasnoyarsk- Kyzyl-Barnaoul-Novosibirsk, rappresenta un dei punti interrogativi del viaggio in quanto sono pochissime le informazioni da me in possesso. Attraversata dalla catena montuosa degli Altaj, le cui cime raggiungono i 6000mt, la regione di Tuva conosciuta come la regione degli Shamani, e'  una delle regioni piu ' selvaggia e bella, da un punto di vista naturalistico. 

Shamano

La popolazione, in parte ancora semi-nomade, parla esclusivamente il tuvano, una lingua di origine turca-mongola, sebbene il russo viene compreso. Oltre la cittadina di Kyzyl, ultimo avamposto di civilizzazione urbana, vi sono 300km di nulla, una semplice strada in terra battutta che attraversa gli Altaj superando passi a oltre 2000mt, con temperature notturne che anche in piena estate possono scendere sotto lo zero. 



Paesaggio tipico della regione di Tuva




La quinta parte comprende la parte centrale della Siberia, e la zona degli Urali. Il tratto Novosibirsk-Kazan di circa 2000km, dovrebbe risulatare piuttosto facile. Da Irkutsk in poi, non solo le strade sono asfaltate ma anche il numero di camion e automobili e' decisamente alto. Il pericolo maggiore arriva dalle zecche e dalle zanzare, portatrici dell'encefalite ( http://it.wikipedia.org/wiki/Encefalite_trasmessa_da_zecche).
Oltre alle grandi citta' della Russia centrale come Perm, Ekaterimburg, Kazan, Omsk, l'Azzurro cerchera di raggiungere una delle zone meno accessibili di tutta la Russia, quella che è definita il luogo più contaminato al mondo, che si trova nella zona degli Urali del sud, nella provincia di Chelyabinsk, in RussiaQueste città non appaiono nelle mappe geografiche e fino a pochi anni fa era proibito viaggiare da e verso questi luoghi. Inoltre, solo dal gennaio del 1991 è stato permesso anche ai visitatori stranieri di poter accedere ad alcuni di questi luoghi (alcuni, non tutti). Si tratta di Chelyabinsk-40, 15km da Kyshtym. Chelyabinsk-40 è meglio noto come Mayak (parola che significa faro): fu costruito a partire dal 1945. Tutta la zona che è legata a Mayak è stata definita come la zona più contaminata del pianeta. Per oltre sei anni, fino al 1951, scorie liquide radioattive di medio e alto livello vennero sistematicamente rilasciate in enormi quantità dalla centrale di Mayak nel fiume Techa, l’unica risorsa idrica per i 24 villaggi che si affacciavano lungo il fiume, esponendo alla contaminazione radioattiva più di centomila abitanti della zona. I quattro villaggi più popolati e più esposti alle radiazioni non sono stati mai evacuati e solo recentemente (dopo 35 anni di silenzio) le autorità hanno svelato i motivi per cui avevano proibito l’accesso al fiume con una rete di filo spinato lungo le sue rive. 
Nel 1992, l’Istituto di Biofisica per il ministero della salute in Russia ha compilato un rapporto nel quale ha dichiarato che il 30% dei bambini nasce con difetti e malformazioni genetiche, malattie del sistema nervoso, al cuore e il 50% degli uomini e delle donne sono sterili.  La regione di Chelyabinsk, con 32 milioni di abitanti, vede oltre 1 milione e mezzo di abitanti colpiti dalle radiazioni. Muslyumovo è uno dei villaggi contaminati già dagli anni in cui il materiale radioattivo veniva direttamente scaricato nel fiumeTecha. Il villaggio non fu mai evacuato e la maggior parte dei suoi abitanti ha contratto malattie correlate alle radiazioni. Si trova a circa 40 km da Mayak ed è il villaggio più contaminato del pianeta: l’acqua del fiume è talmente radioattiva che i pesci sono scomparsi.

Tutti i villaggi della zona di Mayak sono tra i primi posti in Russia per i consumi di stupefacenti; la droga viene addirittura venduta sui posti di lavoro. Il crimine è aumentato a causa della situazione economica disastrosa. Le città come Muslyumovo continuano ad essere città chiuse, la gente è destinata a vivere e a morire in luoghi come questi. Anche i divieti di pescare nel fiume Techa o di raccogliere funghi non sono più tenuti in considerazione: le mucche continuano a pascolare, la gente raccoglie funghi e frutta e se li mangia, pur sapendo che sono contaminati. 


Vi lascio con queste parole,dette da una insegnante di un paesino vicino alla centrale:
"Nessuno sa niente di noi, C’è stato Chernobyl, ma lì è Europa. Le radiazioni raggiunsero l’Europa, e tutto il mondo fu messo in subbuglio. Ma noi, qui nelle foreste sconosciute della Russia? Nessuno sa niente di noi, nessuno, nel mondo, si interessa del destino che ha chiuso le nostre vite in questo luogo."

Farida Shaimardanova, insegnante di Muslyumovo.





.






Scalinata Potemkin




La sesta parte del viaggio, attraversa tutta la regione del Don, la citta' di Stalingrado, Togliatti, Samara fino a giungere in Ucraina lungo la costa del Mar Nero e Odessa con la famosa scalinata Potemkin. Da li ci si muovera' alla volta di Tiraspol, capitale della  misteriosa Transinistria, ultimo baluardo sovietico ancora esistente, uno stato dentro lo stato della Moldova, che viene riconosciuto solo dalla Russia, e rappresenta la via di passaggio di tutto il traffico illegale di armi, sigarette e droga tra Russia e Europa orientale. 

http://it.wikipedia.org/wiki/Transnistria)

Mar Nero


Transinistria


La settima parte comprende l'attraversamento del confine transinistrio con la repubblica della Moldova, la visita a Chisinau, sua capitale, e il raggiungimento finale del confine che separa l'Europa da tutto il resto. Il completamento del itinerario di 15.000km viene suggellato col il ritorno all' elemento marino, la identificato con la citta' di Magadan, qui con la cittadina di Costanza (Romania). 












6 commenti:

  1. Cosa c'è di buono russo, la morte tedesco. L'italiano - Abbi cura di te, in modo da aiutarvi ogni contatore!

    RispondiElimina
  2. Clem aggiorna costantemente e in bocca al lupo!!!

    RispondiElimina
  3. đồng tâm
    game mu
    cho thuê nhà trọ
    cho thuê phòng trọ
    nhac san cuc manh
    số điện thoại tư vấn pháp luật miễn phí
    văn phòng luật
    tổng đài tư vấn pháp luật
    dịch vụ thành lập công ty trọn gói
    http://we-cooking.com/
    chém giólực.

    Địa Ma lão nhân vừa nói xong, tất cả mọi người liền dốc sức ứng phó, quanh thân bọn họ quang mang đại thịnh, khuôn mặt cũng trở nên tái nhợt.

    - Ầm.

    Khắp trăm dặm lúc này bắt đầu trở nên chấn động kịch liệt, lực lượng công kích vô hình bắt đầu hiện lên, một lát sau một tám lưới màu đen quỷ dị đã bắt đầu xuất hiện.

    Với lực lượng vô hình này, màu đen mang theo quang mang rất lớn trở nên âm u, hơn hai mươi ma thú cũng trở nên tái nhợt, miễn cưỡng chống lại mà thôi.

    Dưới luồng lực lượng cuồng bạo này, khuôn mặt của Địa Ma lão nhân cũng trở nên tái nhợt, nhưng sau đó dưới sự khống chế của hắn, một lưới đen đã hiện ra.

    - Thịch thịch

    Lưới đen này một lần nữa được đẩy mạnh, công kích lực càng lúc càng lớn.

    Mặc dù cảm nhận thấy lực lượng càng lúc càng cường hãn nhưng đám ma thú kia cũng chỉ có thể miễn cưỡng chống lại toàn bộ.

    Nhìn về một khí tức cuồng bạo và lưới đen đang giao chiên trên không trung, trong lòng

    RispondiElimina
  4. Grande viaggiatore l'Azzurro, speriamo Di vederlo presto in altre imprese ..

    RispondiElimina